28 set 2011

Scaldacollo

Una maglia che mi ha dato tanta soddisfazione è proprio questa in tulle con collo in lana,
mia figlia l'ha indossata praticamente con tutto, sotto al cardigan, alla camicia, alla giacca, alla scamiciata, con jeans, con gonna, con pantalone classico insomma è stato un capo davvero essenziale nel suo guardaroba!!! Ora che è diventata stretta mi ha donato il suo tulle per i miei progetti ed il suo collo in lana che ho subito trasformato in uno scaldacollo invernale per mia figlia. Con ago e filo da ricamo ho fatto tutto intorno il punto zig-zag
poi, alla fine, ho applicato questi cerchi lavorati all'uncinetto e fermati con dei bottoncini

26 set 2011

Asciugamano per l'asilo

Già l'anno scorso ho preparato tutto il set per l'asilo ma quest'anno serviva un altro asciugamano,  ho pensato di non comprarlo ma di riutilizzare un asciugamano del corredino da neonato di mio figlio che avevo da parte.
Lo conservavo per ricordo ma nel corso della vita ho imparato che sono le cose che si utilizzano che si ricordano meglio e non quelle dimenticate in un cassetto!!!! Ho acquistato un nastro bianco di tela aida, molto utile per rinnovare la biancheria, ho tagliato dei quadrati in cui ho ricamato a punto croce ogni lettera del nome

li ho semplicemente cuciti a mano sull'asciugamano

ed ora è pronto per essere sfruttato anche all'asilo!!!



23 set 2011

Per riutilizzare ritagli di stoffa

Mi sono follemente innamorata di questo blog poichè ho trovato tante e tante idee da realizzare riutilizzando i vari ritagli di stoffa che abbiamo da parte, io, per il momento, grazie a questo tutorial ho cucito questa piccola borsina di prova ma ne farò tante altre!!!
Mi piace moltissimo perchè con un po' di fantasia si può fare in mille modi, abbinando stoffe e bottoni diversi ogni borsina sarà un modello unico. Si possono cucire sia grandi che piccole a seconda dell'utilizzo che ne vogliate fare. Piccoline sono graziose come profuma armadi ma, ho pensato che potrebbero essere utilizzate anche come sacchetti dei confetti per creare originali bomboniere fatte in casa!!!! Ora tocca a voi e alla vostra fantasia e creatività!!!

22 set 2011

2 Maglie......1 Gonna

Recuperare le maglie è la cosa a cui mi dedico di più in questo periodo, oggi infatti voglio mostrarvi cosa ho realizzato con queste 2 maglie che avevo da parte
Ho tagliato 2 pezzi, uno più grande l'altro più piccolo, li ho cuciti ed ho realizzato questa splendida gonnellina per mia figlia!!!

Naturalmente non si butta nulla quindi gli avanzi delle maglie tagliate sono ancora da parte per altri progetti!!!!

20 set 2011

Da canotta estiva a "top-reggiseno"

Ho ripreso in mano un progettino che avevo iniziato ai primi di settembre ed ora è finalmente terminato. Come vi avevo già raccontato, mia figlia, vuole indossare il reggiseno così 2 li abbiamo comprati ed altri abbiamo deciso di ricavarli recuperando le maglie estive che non indossa più. Questa maglia, infatti, era
perfetta per il progetto e l'ho utilizzata subito!!!! Una volta prese le misure con il primo top comprato
ho tagliato la stoffa in eccesso lasciando 2 cm per la cucitura
poi ho imbastito
ho cucito a macchina

ed ecco qua il top finito, stirato e ripiegato nel cassetto pronto per essere indossato!!!!

15 set 2011

Non si butta via nulla

Questi ultimi giorni mi sono completamente dedicata a tutti i capi d'abbigliamento dismessi che avevo nelle scatole ormai talmente piene da non riuscire più a chiudere. I bambini crescono velocemente e ad ogni fine stagione mi ritrovo sempre con vestiti stretti o corti e mille idee per dar loro nuova vita!! I vestiti usati pochissimo, quindi nuovi, cerco sempre di regalarli mentre gli altri li seleziono mettendo da una parte quelli in buono stato e dall'altra quelli usurati. Quelli in buono stato li lascio così come sono per poterli riutilizzare con interventi di refashion invece quelli usurati li scucio tutti per recuperare bottoni, elastici, cerniere, nastri, applicazioni, perline, recupero anche colli, tasche e la stoffa stessa del capo per riutilizzare la parte che non è rovinata. A fine lavoro mi ritrovo con tante di quelle cose che se fossi andata a comprarle in merceria avrei speso tanti bei soldini!!! E' bene mettere tutto da parte poichè tutti questi accessori possono servire per dar vita ad altri capi ma anche per impreziosire le vostre opere di cucito creativo.

09 set 2011

Son cresciute le maniche alla maglia!!!!

Eccomi alle prese con un'altra maglia del mio piccolino.

Per essere estiva ha un cotone un po' troppo pesante, con tutto il gran caldo di quest'estate praticamente non l'ha indossata mai così ho pensato che, trasformandola in maglia a maniche lunghe, avrei potuto sfruttarla per l'autunno che sta arrivando. Rovistando tra i vestiti dismessi ho trovato una sua maglia scura con le maniche della giusta lunghezza ed in ottimo stato quindi perfetta per il mio progetto!!!!  Le ho messe una sopra l'altra
poiché la manica corta mi da la giusta direzione per tagliare quella lunga

per le misure, oltre alla lunghezza del braccio ho calcolato 2 cm in più per la cucitura e, con l'aiuto di riga e gesso ho tracciato la linea per il taglio.
Ho fatto la stessa cosa per l'altra manica poi ho messo tutto a rovescio.

attenta a far combaciare le 2 cuciture esistenti (sotto l'ascella) delle maniche ho inserito quella lunga su quella corta rientrando quei 2 cm che avevo proprio lasciato per la cucitura

ho fermato con gli spilli,

ho imbastito,

ho seguito lo stesso procedimento per l'altra manica, ho cucito il tutto

ed infine......ecco qua la maglia è pronta!!!!

06 set 2011

Allungare la vita alla maglia preferita

Questa mattina il mio piccolino voleva a tutti i costi indossare la sua maglia preferita ma, aimè, era diventata corta così, dato che di spalle andava ancora bene ho pensato a come poterle "allungare" la vita. Mi sono ricordata di un pezzo di maglia di mia figlia che avevo tagliato qualche giorno fa per un'altro progetto a cui sto lavorando e, dado che il rosso della scritta 101 si intonava abbastanza
ho deciso di cucire un pezzo alto 8 cm in fondo alla maglia tanto amata.

Della maglia rossa ho utilizzato la parte finale dove c'era già l'orlo così non ho dovuto rifarlo.

05 set 2011

Piccole informazioni: comprare l'ago giusto

Buongiorno a tutti!!!! Ho pensato di condividere con voi alcune piccole informazioni importanti riguardo il buon funzionamento della nostra cara macchina da cucire ed oggi ho deciso di cominciare da una delle parti fondamentali ossia l'ago!!!! In commercio sono presenti varie marche io consiglio di orientare l'acquisto su quelli Prym, Organ, Singer, Schmetz che sono tra le migliori marche e quindi di scartare a priori aghi a basso costo di marche sconosciute e di rivolgervi sempre ad una buona merceria e mai al supermercato. Per riconoscere un buon ago guardate sempre la parte superiore, detta codolo, che deve avere un lato sferico ed uno piatto, inoltre l'ago deve essere perfettamente dritto, verificate poggiando il lato piatto del codolo su un piano liscio esso dovrà risultare parallelo a questo piano, se risulterà curvo buttatelo. Utilizzando gli aghi migliori si eviteranno continue rotture di filo e anche danni al tessuto. Quando sostituite l'ago ricordatevi di inserirlo con la parte sferica rivolta a voi e quella piatta rivolta verso la vostra macchina da cucire.

04 set 2011

Tuta....da femmina a maschio

Oggi ho tirato fuori dalla scatola questa tuta che mia figlia non indossava già da un paio di anni con l'intento di realizzare una borsa con questo bel vellutino celeste invece, guardandola e riguardandola mi sono chiesta se non poteva essere trasformata da femminile in maschile così da poter essere riutilizzata dal mio secondo figlio!!! Ecco allora cosa ho fatto: ho preso una tuta di mio figlio che indossa bene e per prima cosa ho controllato la lunghezza del cavallo
perfetto corrisponde, altrimenti se fosse stata più piccola non avrei potuto far nulla!!! Poi ho preso righello, gesso da sarta e spilli e mi sono messa all'opera.

Ho appoggiato il righello sulla gamba della tuta, a rovescio naturalmente, poi dall'altezza del ginocchio in giù, per togliere la svasatura tipica femminile, ho tirato una riga dritta con il gesso e ci ho appuntato sopra gli spilli. Ho fatto la stessa cosa sull'altro lato e il tutto l'ho ripetuto sull'altra gamba. Siccome non mi piace cucire con gli spilli perché possono rompere l'ago, ho fatto tutte le imbastiture. Ho usato un colore marrone con il quale mi trovo bene.
Una volta cucito tutto a macchina ho tagliato la stoffa in eccesso ed ho rifinito con lo zig zag ma, se avete la tagliacuci la rifinitura risulterà migliore. Ed ora eccoli qui finiti, come potete vedere la linea risulta più maschile.
Naturalmente si può fare con tutte le tute che di base hanno una stoffa non prettamente femminile e  il modello sia di quelli semplici con l'elastico in vita.

02 set 2011

Il primo reggiseno di mia figlia

La "bimba" a dicembre compie 11 anni sta crescendo e dato che le sue amiche hanno già il primo reggiseno ne ha voluto uno anche lei... non abbiamo comprato il classico da donna ma un top-reggiseno...anche perchè ancora non c' è niente da sostenere!!!! Nel negozio a buon prezzo dove siamo andate avevano terminato tutta la sua taglia dei top più carini così abbiamo ripiegato per uno semplice, senza fronzoli. Durante il ritorno a casa, però, aveva il broncio e qualche lacrima che accennava a rigarle la guancia: non era per niente soddisfatta dell'acquisto!!!! Subito la mia testa si è messa a pensare e, appena giunte a casa le ho aperto la scatola delle meraviglie dicendole che avrebbe potuto scegliere nastri, merletti e applicazioni  per rendere più bello il suo primo top-reggiseno. Con la gioia negli occhi ha stretto a sè la scatola e si è messa subito al lavoro!!! Ecco allora a voi come lo ha trasformato!!!
prima
dopo

01 set 2011

Anche io ho un blog

Mi sembrava un'impresa impossibile invece eccomi qui a condividere con voi tante tante idee per creare e riutilizzare stoffe e abbigliamento che avete in casa!!!! Spero di fare insieme un lungo percorso e di essere per voi fonte di ispirazione!!!! Come inizio vi faccio vedere il recupero di una camicia che mio marito voleva buttare ed invece, come nelle favole, si è traformata in una bellissima gonna per mia figlia.
per realizzarla ho seguito questo tutorial  http://parolesantels.blogspot.com/2011/02/tutorial-come-creare-una-gonna-da-una.html che ringrazio, apportando qualche piccola modifica per seguire anche un pò il mio gusto personale.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...