22 mag 2012

Orlo ai pantaloni...io faccio così

Questa mattina ho fatto l'orlo ai pantaloni al figlio tredicenne di una mia carissima amica e ho fatto anche qualche foto per farvi vedere come procedo. La cosa importante da fare innanzi tutto è far misurare il pantalone indossando le scarpe e la lunghezza giusta deve cadere a metà del tacco della scarpa. Infilo tutta la stoffa in eccesso all'interno e punto con gli spilli la parte dietro della gamba del pantalone ma, soprattutto, metto degli spilli infondo che mi indicano il punto esatto dove ho ripiegato la stoffa all'interno in questo modo.
Per lavorare meglio metto il pantalone sul tavolo piegandolo in questo modo
le cuciture laterali devono risultare in centro
mai piegare il pantalone per fare l'orlo così
o addirittura aperto così
una volta posizionato ben piegato sul tavolo tolgo gli spilli che puntavano l'eccesso di stoffa all'interno ma lascio quelli infondo che mi indicano il punto dove piegare all'interno la stoffa e riallungo bene tutte e due le gambe così
vi ricordo che dove è inserito lo spillo è la parte dietro della gamba, con un righello prendo la misura dagli spilli fino alla fine della gamba
e la riporto sulla parte del davanti della gamba ma aggiungendo un centimetro in più per via del collo del piede e appunto con uno spillo
poi faccio la stessa identica cosa con l'altra gamba del pantalone
Con il righello traccio poi una linea appuntando altri spilli, naturalmente si fa per entrambe le gambe, come potete vedere è leggermente storta ma questo dipende dal fatto che la lunghezza totale del davanti deve essere più corta di 1 cm rispetto alla lungezza totale del dietro in quanto si deve seguire la conformazione del piede,
In questo caso ho molta stoffa in eccesso quindi devo tagliare, lascio 5 cm di stoffa in più, faccio sempre con il righello e con il gesso per sarti una linea guida sulla quale effettuerò il taglio
Volendo si possono lasciare anche meno di 5 cm, io, per richiesta della mamma, ne ho lasciati tanti per poter sfruttare ancora il pantalone visto che il ragazzo è in crescita ma se l'orlo è per un pantalone da adulti si possono lasciare anche 3 cm. Comunque una volta tagliato si rifinisce con lo zig zag soprattutto per evitare le sfilacciature della stoffa


poi, per entrambe le gambe, comincio a seguire la riga di spilli che avevo fatto e metto all'interno la stoffa appuntandola, vedete che il davanti risulta più corto
A questo punto metto il pantalone a rovescio e ripiego in dentro la stoffa così
imbastisco tutto intorno
faccio la cucitura dritta con la macchina da cucire, tolgo fili vari e spilli
infine una bella stirata a tutto il pantalone, soprattutto alle cuciture, e l'orlo è finito



17 mag 2012

Mercatino dell'usato

Avete mai fatto un giro al mercatino dell'usato o di secondamano come si usa anche chiamare? Potreste trovare qualcosa di utile per la vostra creatività infatti guardate cosa ho scovato!!!!!
A dir la verità sono andata perchè mi era stata segnalata una tagliacuci nuova ad un prezzo irrisorio ma, aimè, sono arrivata in ritardo!!!!!!! Comunque ho trovato l'enciclopedia del punto croce e cartamodelli per bambini che ho comprato subito con molta soddisfazione il tutto per 15 euro. Le uscite non sono rilegate e prive delle custodie originali ma non importa sono comunque tenute benissimo, risalgono a 10 anni fà ed ogni fascicolo costava  euro 3,60. Ci sono sezioni dedicate alla casa, ai bimbi, bordi, disegni e la scuola naturalmente, ecco qualche foto



Anche i cartamodelli dei bambini sono ben conservati non ho trovato date ma il prezzo è in lire quindi sono datati ma i modellini mi sono sembrati comunque carini e portabili eccoli

Peccato per la tagliacuci però sono comunque contenta di aver trovato qualcosa di interessante!!!!

08 mag 2012

La tuta è corta? Facciamola a 3/4


La lunghezza di questa tuta è arrivata sopra la caviglia e sinceramente non mi piace più farla indossare a mio figlio.
Siccome è ancora nuova e come vestibilità va ancora bene ho pensato di accorciarla di più e realizzare così una tuta a 3/4 per sfruttarla ancora visto che è anche di cotone, tessuto appropriato per questa stagione. Ho tagliato una quindicina di cm la parte finale delle gambe
dalle quali ho ricavato anche delle semplici tasche decorandole con dei distintivi che a mio figlio piacciono tanto e che ho tolto da una giacca dismessa, infine ho rifatto l'orlo ed ecco la nuova tuta ancora tutta da sfruttare!!!!!

05 mag 2012

Modellina Maggio 2012

Oggi è la volta di Modellina la copia che io chiamo "normale" per distinguerla da Simplicity "facile".
Propone alcuni modelli interessanti però, a mio parere, non bellissimi come i precedenti.
Vi mostro un po' di foto cominciando dai disegni tecnici che purtroppo in Modellina sono fatti malissimo.






In più, per chi non lo sapesse, devo segnalare l'uscita in edicola di uno speciale di Modellina "facile" sempre dedicato all'estate!!!!!
Che dirvi.........buon cucito a tutte!!!!!

04 mag 2012

Disegni tecnici sulle riviste di cucito

Con enorme piacere da parte mia vedo sempre di più che giovani fanciulle, anche al di sotto dei 20 anni, si avvicinano al mondo del cucito, scoprendo la gioia e la soddisfazione di cucirsi da sè i propri abiti. E proprio alcune di esse mi chiedevano a cosa servissero i disegni tecnici presenti nelle riviste.
Sono di essenziale importanza per capire in dettaglio come sia strutturato un modello e, per occhi esperti, di quante parti esso si compone nell'eventualità di voler far da sè, sulle proprie misure, il cartamodello.
Nelle varie riviste di cucito le foto con le modelle servono solo a darci un' idea del capo finito ma, la scelta, non deve basarsi solo su di esse poichè può succedere che i capi siano stati realizzati con stoffe dalle fantasie e colori che non ci piacciono  nascondendo così ai nostri occhi la vera essenza del modello. Viceversa può succedere che, attratte dalla bellezza della stoffa, catturate da colori sgargianti non vediamo che, in realtà, il modello non si addice al nostro fisico o che, in fin dei conti, quel modello non ci piace affatto.
Quindi, concludo dicendo che il disegno tecnico è fondamentale per scegliere il giusto capo da cucire mentre la foto è puramente indicativa e ricordate anche che, per la buona riuscita del confezionamento, è importante comprare il tipo di tessuto indicato per il modello scelto poi, l'acquisto della fantasia ed il colore della stoffa rientra tutto nel vostro personalissimo gusto!!!!!

03 mag 2012

Modellina Simplicity Maggio 2012....è arrivata l'estate!!!!

Ecco la mia copia fresca fresca di acquisto!!!!!
 E' ricca di gonne, vestiti e molte bluse tutto molto fresco e leggero per il nostro guardaroba estivo, per chi non l' avesse ancora acquistata ecco qualche foto all'interno





A presto con Modellina normale

02 mag 2012

Nuova borsa a tracolla

Durante il lungo weekend appena trascorso, ho cucito una nuova borsa di stoffa da portare a tracolla, facile facile poichè è realizzata con solo grandi 2 rettangoli di stoffa cuciti insieme.
Ho recuperato questa carinissima chiusura lampo di una nota marca
e l'ho riutilizzata per la chiusura, grazie al fitto punto zig zag ho realizzato il cuore che ho applicato come decorazione sul davanti della borsa
e sempre con lo zig zag ho fatto altre decorazioni soprattutto sui lunghi manici. Ecco anche l'interno davvero molto capiente.
E' un genere di borsa che amo per la sua praticità!!!!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...