13 gen 2014

Punti decorativi

Oggi parliamo dei punti decorativi che troviamo sulle più moderne  macchine da cucire, soprattutto le elettriche dove ne troviamo davvero un'ampia scelta tra cui anche alfabeti e numeri, ecco un piccolo esempio.


Naturalmente ogni marca propone i propri punti quindi non troviamo gli stessi su tutte le macchine inoltre la quantità varia anche in base al modello di macchina proposto.
Proprio in questi giorni, tramite mail, ho dato dei consigli sul loro utilizzo ad alcune amiche ed ho pensato di condividerli anche qui sul blog.
Innanzi tutto diciamo che i punti decorativi sono dei veri e propri piccoli ricami che la macchina effettua in modo automatico, ecco i miei consigli:


  • Non è necessario acquistare filo da ricamo come per le macchine ricamatrici però, per ottenere un risultato finale che soddisfi in pieno la consistenza, la tenuta e naturalmente l' aspetto visivo, è sempre meglio affidarsi a filati di qualità (es. Gutermann, Madeira.....);
  • Utilizzare sempre il piedino preposto già in dotazione alla vostra macchina;
  • Usare sempre l'ago appropriato al tipo di tessuto sul quale state lavorando;
  • Fate sempre prima delle prove su un pezzo della stoffa dove volete applicare il punto decorativo, spesso è necessario modificare la tensione del filo o l'ampiezza del punto;
  • Per alcuni tessuti, in particolare quelli leggeri, o anche la spugna, il pile, la maglina....occorre utilizzare lo stabilizzatore che applicato sotto al tessuto lo rende rigido per essere decorato senza problemi. In commercio ne esistono vari tipi, qui ,sul sito della Cardano ad esempio, potrete farvi un'idea e capire meglio il suo utilizzo;
  • Ultimo, ma non meno importante, avere sempre a portata di mano le istruzioni della vostra macchina.
Grazie a questi punti con fantasia si possono arricchire capi di abbigliamento, soprattutto quelli dei bambini, rinnovare la biancheria, creare passamanerie insomma dare un tocco in più a tutte le vostre creazioni.
Potrete inoltre ampliare la varietà dei decori combinando tra loro i vari punti.

In più, se la vostra macchina è dotata di alfabeto potreste anche realizzare delle semplici etichette da applicare ai vostri lavori fatti a mano come ho fatto io.

Per fare le etichette occorre:
  1.  un nastro bianco di cotone pesante, o se preferite anche di un altro colore, 
  2. il vostro nome, altrimenti una piccola frase o una parola che vi piace
  3. selezionare le lettere dell'alfabeto sulla vostra macchina che le scriverà sul nastro ed il gioco è fatto!!!!

10 commenti:

  1. Post interessante, peccato che la mia macchina non ha le lettere perché l'idea delle etichette "fatte a mano" è una dritta da seguire.
    Ho notato che hai inserito la foto nel tuo blog, così da oggi posso associare un viso ad un nome.
    Un abbraccio affettuoso
    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si con l'alfabeto si possono fare molte cose ad esempio si possono fare anche le targhette con il nome dei propri figli da applicare su abiti, grembiuli, giubbotti soprattutto per i piccoli che vanno all'asilo.
      Ti sei accorta che ho messo la foto!!!!
      Un abbraccio affettuoso anche a te
      Marella

      Elimina
  2. Io proprio non saprei dove cominciare! Un bacio
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se cominciassi scommetto che saresti bravissima!!!!

      Elimina
  3. Che bello e interessante questo articolo!
    Grazie mile per averlo condiviso con tutte noi.

    RispondiElimina
  4. grazie per le spiegazioni!devo visionare bene la mia macchina!abaci simona

    RispondiElimina
  5. Ciao! Veramente utile questo tuo post!
    Grazie mille!
    E poi l'idea dell'etichetta è proprio bella! Bravissima.
    ciao ciao

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...